venerdì 5 ottobre 2018

Europa League, I Turno - Paciano torna a trasmettere, inizia la scalata!

La copertina di questo primo turno di Europa League va oltre questa competizione, e decidiamo di dedicarla all'intera lega pacianese, che dopo l'annus horribilis della stagione appena conclusa sembra voler tornare protagonista ed ai fasti del passato. Il ritorno del Colo Colo e le affermazioni delle solite Flamengo e Qpr sono un segnale davvero inequivocabile; e se anche lo Sparta Praga, da sempre la cenerentola del gruppo in Europa, inizia a vincere... la rinascita è davvero possibile. Si: all'ombra del Monte Subasio, che dà il nome alla celebre Radio ascoltata in tutto il centro Italia, il fantacalcio sta tornando di casa!

--Girone A--

Desolazione allo stato puro. Ci si aspettava moltissimo da questo girone, ricco sia di squadre con grandissima tradizione che da fantamanager debuttanti con tantissimo entusiasmo; ma per ora lo spettacolo (si fa per dire) messo in campo è davvero da dimenticare. Due partite, due zero a zero; con l'attesissimo Palermo che stecca incredibilmente la prima, oltretutto in casa, e lo Zenit che non riesce ad approfittare del regalo confezionato dagli ospiti degli Hammers, irriconoscibili rispetto alla squadra tutto carattere e determinazione dello scorso anno. Insomma, dimentichiamo in fretta e facciamo finta di nulla, facciamo finta che l'Europa League non sia ancora iniziata.

PALERMO - REAL PEPPU'
Del Monte Luca - Leronni Giuseppe
0 - 0 (64.5 - 58.5)

ZENIT S. PIETROBURGO - HAMMERS
Rosi Federico - Ziccolella Felice / Luciani Daniele
0 - 0 (63.5 - 59.5)

1 PALERMO - Del Monte Luca
1 ZENIT S. PIETROBURGO - Rosi Federico
1 HAMMERS - Ziccolella Felice / Luciani Daniele
1 REAL PEPPU' - Leronni Giuseppe


--Girone B--

E' invece iniziata, ed alla grande, la stagione europea dello Genschman. La squadra debuttante della Maleo Super Cup, guidata da Stefano Zoppi e Realdo Grossini, vincono la loro prima storica partita in FFE e volano contro ogni pronostico in vetta alla classifica. L'entusiasmo e la voglia di stupire certamente non mancano, e per ora è questo ad aver fatto la differenza contro una F.C. Shamalaya evidentemente ancora pesantemente sotto shock per l'eliminazione dai preliminari. Non mancheranno, però, gli avversari. A.S. Juveforever e Diaccalcio sono senza dubbio le squadre favorite per il passaggio del turno; e questo combattutissimo e divertente 2 a 2 (nonostante lasci entrambi con l'amaro in bocca) sembra davvero confermarlo.

GENSCHMAN - F.C. SHAMALAYA
Zoppi Stefano / Grossini Realdo - Mastrogiacomo Massimo / De Angelis Michele
2 - 1 (77.5 - 71.5)

A.S. JUVEFOREVER 2006 - DIACCALCIO
Luchini Andrea - Ruvio Francesco
2 - 2 (72.5 - 73)

3 GENSCHMAN - Zoppi Stefano / Grossini Realdo
1 DIACCALCIO - Ruvio Francesco
1 A.S. JUVEFOREVER 2006 - Luchini Andrea
0 F.C. SHAMALAYA - Mastrogiacomo Massimo / De Angelis Michele


--Girone C--

Nelle sue quattro precedenti partecipazioni in Europa, Tommaso non è mai riuscito a superare la fase a gironi; e solamente una volta era riuscito a vincere alla prima gara. Ecco allora che questa vittoria di forza, netta e convincente, assume ancora più significato. E' uno Sparta Praga inedito quello ammirato, che non avevamo mai visto così determinato e convinto dei propri mezzi: ma sarà anche quello che finalmente potrà fare la voce grossa in Europa? Staremo a vedere. D'altronde gli avversari, già in questo girone, non mancano: la Longobarda di Paolo Cappellini e Pietro Bassanini sembra doversi confermare la squadra gagliarda e divertente che avevamo ammirato lo scorso anno; ed anche questa Teamtastic, che da oggi sarà ancora più pericolosa proprio perché determinata nel riscattare questo sfortunato debutto, non è affatto da sottovalutare. Discorso a parte dobbiamo fare per l'Asante Kotoko di Enrico Levantini, che dopo le sberle prese nel preliminare prende una nuova batosta: questa stagione europea rischia davvero di diventare fallimentare.

SPARTA PRAGA - ASANTE KOTOKO
Armellini Tommaso - Levantini Enrico
3 - 1 (80.5 - 69.5)

LONGOBARDA - TEAMTASTIC
Bassanini Paolo / Cappelletti Pietro - Cevoli Riccardo
2 - 1 (76.5 - 69)

3 SPARTA PRAGA - Armellini Tommaso
3 LONGOBARDA - Bassanini Paolo / Cappelletti Pietro
0 ASANTE KOTOKO - Levantini Enrico
0 TEAMTASTIC - Cevoli Riccardo


--Girone D--

Chiudiamo il racconto di questi primi novanta minuti in Europa League con la vittoria dell'Equipo del Pibe di Daniele Crisari e Giovanni Lettieri. La squadra della faciolada, dopo due sofrtunate annate in Champions, sembra già essersi ambientata a questa nuova competizione, che potrebbe davvero vederla protagonista. Del resto, lo Sforti Team e il Mandorlo Utd visti in questo primo turno non sembrano davvero essere in grado di recitare il ruolo di protagonista che, sulla carta, sembrerebbero dover recitare. Nei loro confronti, comunque, lasciamo sospeso ogni tipo di giudizio, in attesa dei prossimi turni. Lo stesso vale ovviamente per il Fasano di Cristian, che cercherà sicuramente di togliersi di dosso il ruolo della cenerentola del girone che per ora sembra essere destinato a portare. Alla prossima!

SFORTI TEAM - MANDORLO UTD
Ferrari Luca / Granata Simone - Mandorlo Emanuele / Mandorlo Stefano
0 - 0 (64.5 - 64.5)

EQUIPO DEL PIBE - FASANO
Crisari Daniele / Lettieri Giovanni - Alunno Cristian
2 - 0 (76 - 63.5)

3 EQUIPO DEL PIBE - Crisari Daniele / Lettieri Giovanni
1 SFORTI TEAM - Ferrari Luca / Granata Simone
1 MANDORLO UTD - Mandorlo Emanuele / Mandorlo Stefano
0 FASANO - Alunno Cristian

Champion's League - Un derby alla vecchia maniera

Primo turno di Champions come sempre ricco, ricchissimo, di temi, spunti, emozioni e storie da raccontare. Tra tutte, decidiamo di mettere in prima pagina il sentitissimo derby romano tra l'A.S. Vecchie Maniere e il Glasgow Raskers, due squadre di due leghe differenti ma gemellate da una lunghissima amicizia. Neanche il tempo di smaltire lo shock di ritrovarsi nello stesso girone che eccole scendere subito in campo, l'una contro l'altra. A vincere è l'A.S. Vecchie Maniere di Marco; ma al di là del risultato, resterà una grandissima pagina di fantacalcio, intensa e davvero bella. Ma non si trattava dell'unico derby in programma: sempre in casa ABDC, si è infatti consumato quello attesissimo tra la GG Dieg e la Banda Baldini, con la vittoria di Diego Nobile. E poi via con le incredibili sorprese, come la sconfitta dei campioni d'Europa in carica della Rossoblù 2003 patita contro il Colo Colo. Ed è proprio Filippo Armellini la punta di diamante di una lega, quella pacianese, che sembra tornata ai fasti di un tempo, con le contemporanee vittorie del Flamengo e del QPR, in attesa dell'altro derby più atteso di tutta questa fase a gironi. Vince anche l'eterno Boca Juniors di Massimiliano, il Cosenza ed il Barcellopa, tutte squadre attesissime, ma anche vere e proprie mine vanganti come lBaciona FC, Lecce, Perugia, Jiangsu Suning e lPolisportiva Paulista. Ma entriamo nel dettaglio e vediamo tutto quello che è successo in questi primi novanta minuti!

 --Girone A--

Era l'8 marzo 2015, quando il Colo Colo fece la sua ultima apparizione in Europa. Eliminato nella fase a gironi della Champions, arrivò a giocarsi i quarti di Europa League, eliminato con un doppio 2 a 0 da uno dei suoi rivali di sempre, il Boca Juniors di Massimiliano. Era la fine di un ciclo. Da allora è passato tanto tempo, e tante sono state le delusioni per Pippo, fino alla rinascita. Non sappiamo se è l'inizio di una nuova era, ma questa vittoria contro i campioni d'Europa in carica ha il sapore di un passaggio di consegne. Per Riccardo ripetersi sarà dura, durissima; purtroppo anche a causa dell'emergenza portieri che gli rischia di costare carissima. Nell'altro match, intanto, si è consumato il primo atto di un duello infinito in casa ABDC, tra il GG Dieg e la Banda Baldini. Anche qui a soccombere è la squadra ex campione d'Europa, in un girone dove non ci sarà un minuto per riprendere fiato.

GG DIEG - BANDA BALDINI
Nobile Diego - Baldini Daniele
2 - 1 (77 - 71)

COLO COLO - ROSSOBLU' 2003
Armellini Filippo - Carbone Riccardo
2 - 0 (77.5 - 65)

3 COLO COLO - Armellini Filippo
3 GG DIEG - Nobile Diego
0 BANDA BALDINI - Baldini Daniele
0 ROSSOBLU' 2003 - Carbone Riccardo


--Girone B--

La maledizione rischia di continuare. Cambia il nome, non la sostanza purtroppo, per l'armata di Giulio Pazzaglia. Sulla carta uno dei roster più temibili d'Europa, il passaggio da Cardiff a Madrid per ora non sembra sortire alcun effetto, almeno stando a vedere come lo Jiangsu Suning di Marco Popolla riesce ad espugnare il Bernabeu. Lo Jiangsu forse non sarà la corazzata degli scorsi anni, ma l'esperienza e l'astuzia di uno dei manager più preparati d'Europa si fa sentire eccome. Pronostici rispettati, invece, per quanto riguarda il match di Roma. Il Jurassic Mark di Marco Ferrari è tutt'altra pasta rispetto alla timida e sfortunata squadra che debuttava due anni fa; e come in campionato (dove sta già facendo valere la propria forza) anche in Europa parte con una vittoria mai in discussione: per la Cascio Bulls di Stefano e Simone, ci sarà tempo e modo per riordinare le idee.

MADRID - JIANGSU SUNING
Pazzaglia Giulio - Popolla Marco
1 - 2 (71.5 - 72)

JURASSIC MARK - CASCIO BULLS
Ferrari Marco - Bonci Stefano / Cascione Simone
2 - 0 (73 - 40)

3 JURASSIC MARK - Ferrari Marco
3 JIANGSU SUNING - Popolla Marco
0 MADRID - Pazzaglia Giulio
0 CASCIO BULLS - Bonci Stefano / Cascione Simone


--Girone C--

Un girone molto equilibrato e combattuto lo avevamo presentato; ed i pronostici sembrano dover essere rispettati. Ad eccezione, però, della squadra con più tradizione, storia e.. palmares. Il Barcellopa di Francesco Mattia Lopez sembra davvero deciso nel voler sfatare la propria maledizione in Champions, e questo debutto da sogno in terra milanese contro una Dallatasaray davvero arcigna e in palla ne sono una grandissima conferma. Il girone sarà ancora lungo, ma già dal prossimo appuntamento ci sarà l'occasione per tentare una prima fuga. DC-10 e Becs United intanto, nell'altra sfida, si dividono la posta in palio decidendo di non farsi troppo male e accontentandosi, per ora, di un prezioso punticino che smuove subito la loro classifica.

DC-10 - BECS UNITED
Croce Roberto / Danieli Stefano - Catalano Simone
1 - 1 (70.5 - 71.5)

DALLATASARAY - BARCELLOPA
Dalla Rosa Mirko - Lopez Francesco Mattia
2 - 3 (73 - 78)

3 BARCELLOPA - Lopez Francesco Mattia
1 BECS UNITED - Catalano Simone
1 DC-10 - Croce Roberto / Danieli Stefano
0 DALLATASARAY - Dalla Rosa Mirko


--Girone D--

Paciano docet. Contro l'eterno incompiuto West Ham di Simone Occhini, che forse di occasioni europee ne ha sprecate anche troppe, il Flamengo di Christian non fatica neanche. Arriva un 3 a 1 secco, netto e ottenuto in pieno controllo della gara che ci fanno dire che si, anche quest'anno è il solito Flamengo. Ma quello che davvero fa sorridere in casa umbra è la sortita vincente dei Queen's Park Rangers in casa dell'Hellas Vanzin: una vittoria importantissima, sudata e quanto mai voluta per indirizzare subito il girone verso un double pacianese. Per West Ham ed Hellas Vanzin, nonostante tutto il loro entusiasmo e la loro determinazione, sarà davvero dura riuscire a non limitarsi di battagliare per la terza posizione.

FLAMENGO - WEST HAM
Crapa Christian - Occhini Simone
3 - 1 (78 - 68)

HELLAS VANZIN - QUEEN'S PARK RANGERS
Vanzin Flaviano - Armellini Giuseppe
1 - 2 (66.5 - 73)

3 FLAMENGO - Crapa Christian
3 QUEEN'S PARK RANGERS - Armellini Giuseppe
0 HELLAS VANZIN - Vanzin Flaviano
0 WEST HAM - Occhini Simone


--Girone E--

Oggettivamente per uno come Massimiliano, che mattina può alzarsi e specchiarsi di fronte alla propria bacheca in cui, tra le tante altre cose, risaltano le due Champions vinte... bè, questo girone si presenta quantomeno abbordabile. E così sembra davvero dover essere, visto questo primo turno che parte subito in discesa. L'emozionata e un po' impacciata Emme Service di Emanuele Mengoli, preso dall'ansia del debutto in Champions, fa tardi, rimane invischiata nel caotico ingorgo di Buenos Aires e si presenta in ritardo alla bombonera, dove ad attenderla c'erano gli inflessibili giudici FFE che sanzionano la squadra mista che dà il via alla poco più che semplice passerella dei padroni di casa. Occhio però a non sottovalutare le outsider di questo girone, e tra queste il Lecce di Simone Cosma che quest'anno sembra davvero poter competere per scenari molto ambiziosi. Il 3 a 1 con cui si sbarazza della Valar Dohaeris di Marco Arlesi sono molto più di un semplice indizio...

BOCA JUNIORS - EMME SERVICE
Malizia Massimiliano - Mengoli Emanuele
2 - 0 (73 - 40)

LECCE - VALAR DOHAERIS
Cosma Simone - Arlesi Marco
3 - 1 (79.5 - 70)

3 LECCE - Cosma Simone
3 BOCA JUNIORS - Malizia Massimiliano
0 VALAR DOHAERIS - Arlesi Marco
0 EMME SERVICE - Mengoli Emanuele


--Girone F--

Vittorie esterne pesantissime quelle di Perugia e Polisportiva Paulista. Da una parte c'è il Perugia di Emiliano Rossi, che nella insidiosissima trasferta milanese contro la vera mina vagante del girone, la Base 86 di Mattia Basilio, riesce a non farsi intimorire dal calore del pubblico di casa ed a giocare come sa fare, riuscendo ad ottenere i tre punti tanto desiderati; dall'altra l'esperienza e l'astuzia della Polisportiva di Paolo Campana, che riesce magistralmente a smontare il castello di sabbia costruito dal Manchester Utd, che dopo aver meravigliato nei preliminari si sgonfia immediatamente non appena arrivano le gare con i tre punti in palio. Girone già indirizzato? Sembrerebbe di si, ma in Europa le sorprese non sono mai mancate.

BASE 86 - PERUGIA
Basilio Mattia - Rossi Emiliano
1 - 2 (69 - 76)

MANCHESTER UTD - POLISPORTIVA PAULISTA
Antonucci Marco - Campana Paolo
0 - 2 (64.5 - 72)

3 POLISPORTIVA PAULISTA - Campana Paolo
3 PERUGIA - Rossi Emiliano
0 BASE 86 - Basilio Mattia
0 MANCHESTER UTD - Antonucci Marco


--Girone G--

Il duello, a distanza, è già iniziato. Il girone si presenta al fischio d'inizio molto incerto e difficile da pronostica. Ma nonostante le vittorie in Europa e nel Mondo degli ultimi anni dei Raskers, nonostante il boom della Mollo Team in questi preliminari... sotto sotto tutti sospettavamo che alla fine l'A.S. Vecchie Maniere e la Baciona FC avrebbero fatto rispettare la loro legge. Marco Brenna e Mirko Lazzaro, soprattutto, non aspettano altro che ritrovarsi faccia a faccia per dar vita alla rivincita di quella semifinale di appena qualche mese fa; quella semifinale che ha rappresentato per entrambi il loro punto più alto nella loro carriera europea e che sperano davvero di avere modo di rigiocare. Per ora il primo passo è stato fatto. La Baciona FC andando ad imporsi perentoriamente in casa della Mollo Team, l'A.S. Vecchie Maniere prendendo il ruolo da protagonista nel match da Libro Cuore raccontato in copertina. Il tutto in attesa del match verità, il bigmatch che le vedrà finalmente di fronte tra appena una settimana.

A.S. VECCHIE MANIERE - GLASGOW RASKERS
Brenna Marco - Raschetti Francesco
3 - 1 (79 - 70)

MOLLO TEAM - BACIONA FC
Di Giambattista Luca - Lazzaro Mirko
0 - 2 (40 - 72.5)

3 A.S. VECCHIE MANIERE - Brenna Marco
3 BACIONA FC - Lazzaro Mirko
0 GLASGOW RASKERS - Raschetti Francesco
0 MOLLO TEAM - Di Giambattista Luca


--Girone H--

Tutti parlano, anche a ragione, dei gironi A e D. Ma anche questo girone H non scherza. Cosenza, Real Corazzino e Frosinone, pur avendo zero titoli in bacheca, sono ormai grandissime realtà della nostra federazione. Squadre tutte programmate per poter puntare a vincere questa Champions; e questi primi novanta minuti lo confermano. Innanzitutto il Cosenza di Umile Foggia, che come sempre accade nella fase a gironi il suo lo fa, battendo con un 2 a 0 mai in discussione la malcapitata cenerentola del girone, l'Honved di Edoardo Zampni. Dopodiché il bellissimo pareggio tra Real Corazzino e Frosinone, che si equivalgono in tutto e per tutto; anche nella delusione per questa che entrambe sono portate a considerare, per loro natura, una non-vittoria. Ci sarà da divertirsi!

COSENZA - HONVED
Foggia Umile - Zamponi Edoardo
2 - 0 (74 - 64)

REAL CORAZZINO - FROSINONE
Asti Beppe - Zangrilli Francesco
2 - 2 (74.5 - 74.5)

3 COSENZA - Foggia Umile
1 REAL CORAZZINO - Asti Beppe
1 FROSINONE - Zangrilli Francesco
0 HONVED - Zamponi Edoardi


lunedì 1 ottobre 2018

I primi sorteggi del secondo decennio!

Finalmente, i sorteggi. Appena dieci giorni (scarsi) per preparare ed effettuare il sorteggio, nonché montare e caricare il video: in extremis, ma ce l'abbiamo fatta. Il sorteggio della fase a gironi dell'edizione numero undici della FFE è finalmente online; e davvero non potevamo chiedere di meglio. Una fase a gironi che si preannuncia spettacolare e ricca di match attesissimi, con gironi equilibratissimi e, alcuni, davvero mostruosi. Ma bando alle ciance, mettetevi comodi e gustatevi i video! Si parte come sempre dall'Europa League..




..per terminare con la vera e propria maratona che va a formare gli otto gironi della Champion's Leagye! Buon divertimento!

sabato 29 settembre 2018

C'era una volta in Europa...

Inarrivabile, inimitabile, leggendario. Sono aggettivi che forse usiamo un po' troppo spesso, con superficialità, attribuendo a qualsiasi cosa che accade una straordinarietà che non le appartiene. Spesso con l'effetto, imperdonabile, di confondere, non riconoscere o addirittura sminuire le cose davvero importanti. Viva le opinioni di tutti, viva la libertà di parola, viva la varietà di gusti; ma quando ci si trova dinanzi al genio, al talento ed alla sublimità di un Ennio Morricone, novant'anni appena compiuti ed una mente lucida come pochi, non c'è matrimonio tra Ferragnez che tenga. Per i post importanti mi tengo le dediche importanti. E questo articolo, al di là del valore in sé della Supercoppa, ha un valore davvero importante. Riccardo Carbone, ragazzo serissimo e determinato che ho il piacere di "conoscere" da ben dodici anni, ha raggiunto l'apice, la vetta. Vincere una Champions è immensamente più grandioso e gratificante che vincere una Supercoppa, è vero; ma non perdiamoci la Luna continuando a fissare il dito: Riccardo, con questo trofeo di inizio stagione, è arrivato dove nessuno era mai arrivato prima: a vincere per la prima volta due Supercoppe; soprattutto, a vincere per primo il quatro trofeo in FFE. Era già nella storia con il record, condiviso con un altro mostro sacro come Massimiliano Malizia di tre titoli. Da oggi, lo è ancora di più.

ROSSOBLU' 2003 - A.S. JUVEFOREVER 2006
Carbone Riccardo - Luchini Andrea
3 - 1 (82 - 67)
Riccardo si, vince. Ma non è solamente questo ad impressionare. E' il modo in cui vince; con incredibile ma solamente apparente facilità, con forza, con autorità e... divertendosi. Un gruppo di ragazzi che non è affatto sazio, una miscela di campioni che da invidualità si fanno squadra; una squadra che ha una fiducia, una esperienza, una consapevolezza nei propri mezzi... che non puoi far altro che inchinarti. La Rossoblù 2003 è tutto questo e da come ci è sembrato in questa prima uscita stagionale.. è ancora, almeno una spanna, davanti a tutti. E così, per l'A.S. Juveforever 2006 di Andrea Luchini, già sensibilmente provata dallo shock della eliminazione nei preliminari, non resta che stare accontentarsi di esserci stato, di aver assistito alla nascita di uno straordinario record da protagonisti. Complimenti davvero a Riccardo.

giovedì 20 settembre 2018

Ritorno Preliminari - Sei un... misto!

Per la copertina di questo turno di ritorno dei preliminari avevamo davvero l'imbarazzo della scelta. Avremmo potuto dedicarla all'incredibile derby di Manchester che ha visto prevalere sul filo di lana Marco Antonucci, l'eliminazione a sorpresa dei campioni di Europa League in carica dell'A.S. Juveforever 2006, della prima, fantastica e storica vittoria del Dallatasaray in Europa, oppure del grandissimo ritorno in Champions di uno dei protagonisti storici che da troppo tempo mancava, il Colo Colo. Avremmo potuto parlare di tanto altro, ma è stato quasi d'obbligo dedicare questa copertina al Fanta Gruppo Misto: la prima lega che potrà vantare, in Champions, addirittura sei squadre! Complimenti davvero per questo risultato straordinario; sintomo che il forzato ricambio generazionale dovuto ai ritiri più che eccellenti.. sta portando i suoi frutti. Ma vediamo nel dettaglio chi ride e chi piange in questo primo antipasto di stagione!

LECCE - LONGOBARDA
Cosma Simone - Bassanini Paolo
1 - 2 (71 - 76.5)
(and. 2 - 1)
Entusiasmo Lecce. In un Via del Mare infuocato e stracolmo in ogni ordine di posto, la squadra di Simone Cosma ottiene, lotta, soffre e perde sul campo; ma riesce comunque ad ottenere una storica qualificazione in Champions's League dopo cinque anni in virtù della propria posizione di testa di serie. La Longobarda di Paolo Bassanini e Pietro Cappelletti esce però tra gli applausi, e si prepara a partecipare in una Europa League dove sarà sicuramente protagonista.

MANDORLO UTD - MANCHESTER UTD
Mandorlo Emanuele - Antonucci Marco
3 - 2 (82.5 - 72.5)
(and. 0 - 2)
Sconfitta con qualificazione anche per l'altra squadra del Fanta Gruppo Misto. A completare il raggiungimento di questo magnifico record delle sei squadre in Champions è infatti il Manchester Utd di Marco Antonucci, che al termine di uno spettacolare match in casa del Mandorlo Utd riesce con le unghie e con i denti ad ottenere quel secondo gol che gli permette di restare in vantaggio nei gol nei confronti degli avversari. Davvero peccato per i fratelli Emanuele e Stefano Mandorlo, che ancora una volta saranno costretti ad accontentarsi dell'Europa League nonostante, finalmente, una prestazione maiuscola.

JURASSIC MARK - A.S. JUVEFOREVER 2006
Ferrari Marco - Luchini Andrea
1 - 2 (67.5 - 75)
(and. 2 - 0)
Weekend da dimenticare in casa cucinino anche a causa della clamorosa eliminazione dell'A.S. Juveforever 2006 di Andrea Luchini, che nonostante la meritata affermazione esterna non riesce a ribaltare un Jurassic Mark che ottiene il massimo con il minimo sforzo. Marco Ferrari torna così in Europa dalla porta principale, quella Champion's League in cui stavolta, dopo le delusioni di due anni fa, vuole avere un ruolo da protagonista. Per l'A.S. Juveforever 2006, invece, c'è ora da affrontare una Europa League da campioni in carica dove si proverà a fare il bis; e almeno in quanto a stimoli, sicuramente non mancheranno le motivazioni.

ASANTE KOTOKO - MOLLO TEAM
Levantini Enrico - Di Giambattista Luca
1 - 2 (71 - 72)
(and. 0 - 4)
Ci si aspettava almeno una prova d'orgoglio, ma è arrivata purtroppo una nuova sconfitta. Ritorno in Europa davvero da dimenticare per l'Asante Kotoko di Enrico Levantini, che dopo la débacle dell'andata non riesce a scrollarsi di dosso la delusione e l'amarezza per l'obiettivo fallito. Questa volta, spinto dal pubblico che comunque ha incitato la squadra fino alla fine, Enrico se la gioca;  ma il Mollo Team di Luca Di Giambattista non fa sconti, e la spunta anche questa volta.

COLO COLO - REAL PEPPU'
Armellini Filippo - Leronni Giuseppe
1 - 0 (66.5 - 64.5)
(and. 1 - 1)
E alla fine, la tanta attesa festa è arrivata, In uno stadio colorato e pronto ad esplodere dalla gioia, Filippo Armellini fatica forse più del dovuto per avere la meglio della debuttante Real Peppù, ma al fischio finale può tirare un bel sospiro di sollievo: la Champion's è conquistata! Sogno svanito invece per Giuseppe Leronni, che si potrà comunque ben consolare con una Europa League sempre molto combattuta. E del resto, dopo tanti anni in attesa di una qualificazione in FFE, per questa volta ci si può anche accontentare.

DALLATASARAY - ZENIT S. PIETROBURGO
Dalla Rosa Mirko - Rosi Federico
3 - 1 (78 - 68.5)
(and. 1 - 2)
Per una stagione intera, la scorsa, aveva atteso inutilmente la prima storica vittoria europea. Otto partite dove aveva ottenuto ben cinque pareggi e tre sconfitte; ma nonostante avesse sempre ben figurato, nessuna vittoria. La maledizione viene sfatata alla decima partita, un anno dopo. Ed è una vittoria prorompente, meritatissima e, soprattutto, pesantissima. La Dallatasaray di Mirko Dalla Rosa si scrolla di dosso tu le incertezze ed i dubbi circa una rosa che aveva sempre dimostrato di essere sterile e non riuscire a concretizzare la tante occasioni di gol; e lo fa vincendo in modo perentorio con un 3 a 1 che ribalta la sconfitta dell'andata e gli consente di acciuffare una Champions che non vede l'ora di affrontare. A farne le spese è lo Zenit S. Pietroburgo di Federico Rosi, che fallisce il ritorno in Champions per il quarto anno consecutivo e ancora una volta difenderà i propri colori in EL.

REAL CORAZZINO - F.C. SHAMALAYA
Asti Beppe - Mastrogiacomo Massimo
3 - 2 (78.5 - 75.5)
(and. 2 - 0)
Fuori casa, in uno stadio che altro non aspettava che il triplice fischio per festeggiare i propri beniamini e intonare l'inno della Champions, l'F.C. Shamalaya di Massimo Mastrogiacomo Massimo e Michele De Angelis provano a tirare fuori la prestazione d'orgoglio; e in parte il loro obiettivo viene raggiunto. Tuttavia l'esperienza, la freschezza e la tranquillità derivante dalla consapevolezza della propria forza che mette in mostra la Real Corazzino alla fine ha la meglio. L'F.C. Shamalaya parteciperà all'Europa League; il sogno continuerà per la Real Corazzino.

EQUIPO DEL PIBE - HELLAS VANZIN
Crisari Daniele - Vanzin Flaviano
2 - 1 (73.5 - 69.5)
(and. 0 - 2)
Che si sia trattato di un weekend di illusioni e di amari bocconi, con ben quattro vittorie e quattro tentativi di recupero andati non andati a segno, non c'è davvero più alcun dubbio. L'ultima squadra ad aver dovuto ingoiare il boccone amaro è l'Equipo del Pibe di Daniele Crisari e Giovanni Lettieri, che dopo tre partecipazioni consecutive in Champions sarà costretta a retrocedere in Europa League. A sorridere è invece l'Hellas Vanzin di Flaviano, che completa la doppietta del Fantabacchi e si prepara a tornare nella coppa dalle grandi orecchie con l'ambizione di chi vuole stupire.

sabato 15 settembre 2018

Andata Preliminari - Ceccano e Cucinino... da incubo

Partiti! Con il turno di andata dei preliminari disputato lo scorso weekend, è ufficialmente iniziata l'undicesima edizione delle coppe europee FFE. Già tantissime le emozioni vissute in questi primi novanta minuti, con in primo piano la crisi di Ceccano e Cucinino, entrambe fortemente a rischio di perdere entrambe due posti in Champions. Al contrario, c'è grande entusiasmo in casa FGM e ABDC, che possono davvero puntare ad uno storico en-plein con ben sei squadre in Champions! In termini di squadre, appare eclatante lo scivolone dei campioni di Europa League in carica dell'A.S. Juveforever, sconfitti 2 a 0 davanti al proprio pubblico, mentre inizia con un buon pari esterno la seconda "vita" del Colo Colo in Europa. Ma andiamo a vedere nel dettaglio i risultati!

LONGOBARDA - LECCE
Bassanini Paolo - Cosma Simone
1 - 2 (66.5 - 73)
Grandissimo l'entusiasmo che si vive a Lecce per questa preziosissima vittoria esterna. Il presidente Simone Cosma, dopo cinque anni e due tentativi falliti, è davvero ad un passo al ritorno nella massima competizione europea, che proverà a portare a casa con tutte le proprie forze. Per la Longobarda del duo Paolo Bassanini / Pietro Cappelletti sarà davvero dura, visto che occorrerà una vittoria con almeno due gol di scarto, oltretutto in trasferta.

MANCHESTER UTD - MANDORLO UTD
Antonucci Marco - Mandorlo Emanuele
2 - 0 (77 - 61)
Sembra essere tutto un altro Manchester Utd, rispetto a quello di due anni fa, quello che si presenta ai nastri di partenza in questa stagione. Il manager Marco Antonucci si ripresenta infatti in Europa con grandissime ambizioni, forte di una maggiore esperienza dopo tanti anni di delusioni. Per l'eterna incompiuta Mandorlo Utd dei fratelli Emanuele e Stefano Mandorlo, a meno di un miracolo, sarà ancora Europa League per il terzo anno consecutivo.

A.S. JUVEFOREVER 2006 - JURASSIC MARK
Luchini Andrea - Ferrari Marco
0 - 2 (63.5 - 73)
Il flop che non  ti aspetti. L'A.S. Juvefoerver 2006 era il vero spauracchio di questi preliminari, ma dopo questi primi novanta minuti tutto ciò sembra già solamente un nitido ricordo. Il ritorno in Europa del Jurassic Mark, così, si trasforma in un vero tripudio, con una inaspettata quanto convincente vittoria in trasferta che le apre a questo punto le porte per il ritorno in Champions.

MOLLO TEAM - ASANTE KOTOKO
Di Giambattista Luca - Levantini Enrico
4 - 0 (85 - 64)
Disastroso. Enrico (il nostro presentatore) aspettava da anni questo ritorno europeo; ma dopo questi primi novanta minuti nulla sembra essere cambiato per il manager degli storici Los Angeles Galaxy: oggi, come allora, tantissimi errori ed un pasticcio (quello di aver schierato un giocatore non in lista un minuto dopo la consegna della Lista) che potrebbe davvero costare caro. Ma contro un Mollo Team così autoritario c'era veramente poco da fare.

REAL PEPPU' - COLO COLO
Leronni Giuseppe - Armellini Filippo
1 - 1 (70.5 - 70)
Sarà tirato fino alla fine l'esito di questo equilibratissimo doppio confronto, l'unico terminato in parità tra le otto gare dei preliminari. E in gioco, ve lo assicuro, c'è davvero tanto. Da una parte la voglia matta di Filippo Armellini, di ritorno in Europa dopo tre anni di digiuno, di partecipare alla competizione più affascinante di tutte, la Champions; dall'altra l'entusiasmo di Giuseppe Leronni, al debutto assoluto in FFE dopo tante stagioni di sofferenza, che vuole contribuire allo storico record dell'ABDC di presentare tutte e sei le proprie compagini in Champions. Chi la spunterà? 

ZENIT S. PIETROBURGO - DALLATASARAY
Rosi Federico - Dalla Rosa Mirko
2 - 1 (73.5 - 66)
Nonostante il terremoto interno vissuto, Paciano è più viva che mai. A confermarlo c'è anche Federico Rosi, presidente dello Zenit S. Pietroburgo, che dopo quattro anni ha la grandissima occasione di tornare in Champions, stavolta da protagonista. Troppo timido l'approccio della Dallatasaray di Mirko Dalla Rosa, che comunque tra una settimana, di fronte al proprio pubblico, avrà la grandissima chance di ribaltare tutto: per farlo, gli basterà vincere.

F.C. SHAMALAYA - REAL CORAZZINO
Mastrogiacomo Massimo - Asti Beppe
0 - 2 (63 - 77.5)
Grandissima prova della Real Corazzino di Beppe Asti, che anche quest'anno sembra essere davvero partito con grandissime intenzioni. Questa autoritaria vittoria esterna ottenuta a Ceccano, del resto, non lasciano davvero alibi sulla volontà del presidento della Maleo Super Cup di vendicare la sfortunatissima stagione dello scorso anno quando, al debutto in Champions, fu costretto ad uscire agli ottavi nonostante un ottimo girone. Per quanto riguarda la F.C. Shamalaya di Massimo Mastrogiacomo e Michele De Angelis, a pesare è soprattutto il difficile inizio di campionato e l'ancora lontano stato di forma di molti dei suoi giocatori; ma anche se sembra tutto compromesso, nella gara di ritorno si proverà comunque a fare l'impresa.

HELLAS VANZIN - EQUIPO DEL PIBE
Vanzin Flaviano - Crisari Daniele
2 - 0 (76 - 62.5)
Chiudiamo il programma di questi preliminari con il memorabile ritorno in FFE del presidente del Fantabacchi, che davanti ad una vera e propria bolgia di tifosi entusiasti riesce ad ottenere una vittoria netta e meritata che lascia grandissimo ottimismo in vista della gara di ritorno. Per il duo formato da Giovanni Lettieri e Daniele Crisari, a questo punto, è davvero concreto il rischio di doversi accontentare per la prima volta, dopo due stagioni in Champions, dell'Europa League. Già tra una settimana l'atteso verdetto.

giovedì 30 agosto 2018

Sorteggio preliminari, l'undicesima stagione parte da qui!

Ci siamo. La lunga attesa per l'undicesima stagione della FFE sta per terminare. L'asta del fantacalcio ceccanese, tenutasi il 16 agosto, ha avuto infatti come corposo antipasto proprio il sorteggio dei preliminari di Champions League, che finalmente sono stati ufficializzati. Le regole, nonostante il primo impatto delle regole del ranking e l'irrigidimento delle sanzioni in caso di mancata consegna, sono sempre le stesse: si gioca nelle giornate 4 e 5 e, a parità di gol, passa il turno la squadra testa di serie. Che dire, non resta che gustarci questi attesissimi sorteggi. Buona visione!

martedì 8 maggio 2018

Europa League - Finale


A.S. JUVEFOREVER 2006 - FROSINONE
Luchini Andrea - Zangrilli Francesco
2 - 2 (74.5 - 74) (4-3 dcr)

Champion's League - Finale


A.S. VECCHIE MANIERE - ROSSOBLU' 2003
Brenna Marco - Carbone Riccardo
1 - 2 (70.5 - 74)

martedì 24 aprile 2018

Europa League - Ritorno Semifinali


A.S. JUVEFOREVER 2006 - SICULA LEONZIO
Luchini Andrea - Antonucci Gianmarco
1 - 0 (69.5 - 52.5)
(and. 1 - 0, 70 - 62)

COSENZA - FROSINONE
Foggia Umile - Zangrilli Francesco
2 - 1 (73 - 66.5) (2-4 dcr)
(and. 0 - 1, 65 - 67.5)